lunedì 29 ottobre 2012

'nascosto in ogni uomo'

'Io penso che il genio, nascosto in ogni uomo, sia un forellino minuscolo attraverso il quale si vede Dio. Solo che pochi riescono a scoprire in sè questo spiraglio. Gli altri barcollano come gattini ciechi, e non trovano nulla. Se invece il miracolo si compie, allora uno capisce subito: 'ecco perchè sono venuto al mondo!' e poi vive tranquillo e sicuro, senza più cercare conferme. E questo è il genio. Mentre il talento è molto più frequente. E' il caso delle persone che non hanno trovato questa magica finestrella ma ci sono andate vicino e si nutrono del riflesso di quella luce meravigliosa'
(B. Akunin)

6 commenti:

  1. Tu sei maga: ne avevo bisogno di questa "cosa" qui.
    Quindi beccati un graziegraziegrazie :)
    Buon lunedi
    PuntoG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un involontario ma grande piacere! ;-)

      prego, cara

      prish

      Elimina
  2. Uhm...tra genio e talento...eh, si!

    RispondiElimina
  3. La ricerca di quel forellino minuscolo presuppone inquietudine, richiede fatica ("il genio è uno per cento ispirazione e novantanove per cento sudore"), comporta momenti di scoramento. Ma la gioia almeno di intravederlo, di sguincio e per un attimo, è impagabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il bello è che quando lo si intravede non si hanno dubbi. è lui. :-)

      Elimina