sabato 3 marzo 2012

Qui Pianeta Prishilla

'Io non credo che invecchiamo. Credo che mutiamo continuamente la faccia che presentiamo al sole.'
Virginia Woolf

Mi piace pensare che in questo preciso momento c’è una parte di me che sorseggia un aperitivo su una terrazza affacciata su un rosso tramonto e un’altra parte di me che sta facendo colazione con latte e nesquik, dondolando i piedi nudi dalla sedia della cucina, mentre la me stessa che scrive sta dando una mescolata agli spaghetti, nella grande pentola di acqua bollente del mezzogiorno.


5 commenti:

  1. Il dono dell'ubiquità.
    O, più probabilmente, l'essere comunque e sempre altrove.

    RispondiElimina
  2. Mi affascina il concetto di questo sole che ci illumina da sempre diverse angolazioni nel corso della vita. E queste "diverse parti me" che coesistono forse con un pò di malinconia. Solo un pizzico intendo, rende l'animo più sensibile.

    Buon pomeriggio Prish

    RispondiElimina
  3. io adoro la malinconia. e l'ubiquità. ci sono momenti in cui hanno molto in comune .....

    comunque nel complesso è una sensazione positiva riconoscere tutte queste Prishille che si sovrappongono e si diluiscono nel tempo ;-)

    RispondiElimina
  4. Ci duplichiamo? si, sarebbe interessante. Quanto meno per riuscire a fare le cose che non ci riescono nell'arco delle canoniche 24 ore.
    Un sorriso a te per la serata.
    ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. moltiplichiamo, direi ;-)

      ciao, a presto

      Elimina