mercoledì 24 dicembre 2008

Novantacinque

Compiere 95 anni la vigilia di Natale è un regalo per chi ti sta vicino: per chi ti ha tirato i baffi e le bretelle, per chi conserva le tue lettere e trema ogni volta che le rilegge quando vede che la tua mano ha cominciato a tremare, per chi accarezza l'idea di scrivere un libro che racconti di te e si lascia accarezzare dal ricordo di te che le dici "tu devi scrivere". Che bel regalo festeggiarti oggi, nonno.

9 commenti:

  1. E allora, tanti auguri anche al nonno, altri 95, se non cento, di questi giorni!

    Ciao!

    RispondiElimina
  2. tanti auguri a tuo nonno, Prish!!!

    E buon Natale a te, perchè sia sereno.

    Ciao carissima :)

    Irene

    RispondiElimina
  3. Ciao Prish,

    grazie! tanti auguri a tuo nonno e a te per un Natale sereno e felice, con la speranza che quel libro sia scritto.

    Pinky

    RispondiElimina
  4. Tantissimi auguri nonno.

    E scrivi, scrivi, scrivi, fosse solo per te stessa; anche se sono certa che non sarà così. Ma è una buona filosofia credo.

    RispondiElimina
  5. Auguri ai nonni eterni ed alle loro eterne nipoti.

    RispondiElimina
  6. Hai una grande fortuna. I nonni sono le nostre radici, il passato che resta, la memoria che non svanisce, parole da scrivere e da vivere.


    Auguri di buone feste, Prish.

    Un abbraccio.

    Pim

    RispondiElimina
  7. Prishilla e il nonno ringraziano!

    RispondiElimina
  8. E a questo punto...auguroni anche per un gioioso, emozionante e sereno anno nuovo, Prish!

    Irene

    RispondiElimina
  9. Moltissimi auguri anche a te Irene! che sia un anno fantastico....


    Prish

    RispondiElimina