martedì 2 aprile 2013

Insight


Ci sono cose ovvie che pure impieghi anni a capire, a capire davvero; e tanto più tempo ci hai impiegato tanto più ti sembrano importanti.

Probabilmente è per questo che qualcuno si è premurato di tenerle ai margini del tuo campo visivo, mimetizzate fra mille altre.

Io, per esempio, sono sempre stata convinta che l'amore fosse il miglior salvagente in caso di paura. Non avevo capito che invece è tutto il contrario, che la paura fa da tappo all'amore.

10 commenti:

  1. Uhm...non possiamo almeno immaginarci che valgano l'una e l'altra cosa?!
    Che poi, diciamolo, dovrebbe entrambi portarci alla pienezza...di noi e dell'amore. No?!

    RispondiElimina
  2. dovrebbero...mi è saltato un pezzo :(

    RispondiElimina
  3. certo irene, ma ho paura che dipenda dalla paura... ;-)

    RispondiElimina
  4. Per dispiegarsi, l'amore ha bisogno di aria pura, ma è altrettanto vero che se l'aria pura non è già presente nel cuore l'amore non può nascere. L'amore richiede insomma una predisposizione naturale, una libertà a lasciarsi catturare dalle emozioni che l'ansia e la paura soffocano.
    Amor ch'al cor gentil ratto s'apprende...

    Ciao Prish.
    Pim

    RispondiElimina
  5. E se l'aria pura non c'è.....esiste una specie di respirazione bocca a bocca?
    Oggi ho solo domande, scusa Prishilla.
    PuntoG

    RispondiElimina
  6. Usufruisco dello spazio gentilmente messo a disposizione da Prishilla e ti rispondo, G. Secondo me non si può insufflare l'amore come fosse aria nei polmoni, però so anche che non esistono regole (diffidare delle affermazioni assolutistiche dei tuttologi che bazzicano nei salotti tv) e dunque tutto è possibile. Magari meno probabile, ecco...

    Ciao G.
    P.

    RispondiElimina
  7. Mah, cari amici, tutto è possibile certo. Non era mia intenzione pontificare sull'amore fingendomi una sorta di 'amorologa' (!) - la mia intenzione era più che altro di mettere a fuoco questa strana sensazione che ti da a volte il vedere d'improvviso un ovvio che era sempre stato lì. Nel merito, comunque, una riflessione che faccio spesso è che per l'amore il nascere è il minore dei problemi... :-)

    Buona giornata, e grazie come sempre per i vostri pensieri!
    Prish

    RispondiElimina
  8. Per l'amore nascere è il minore dei problemi...
    Ecco, su questo sono "drammaticamente" d'accordo. E' poi così vero che per l'animo umano l'amore è una dimensione naturale?!
    Temo che lo sia solo al battesimo.

    RispondiElimina
  9. Cara Prish, curiosamente era anche l'argomento del mio ultimo post, io lo facevo dire a Depardieu (anzi, a Truffaut) che esprimeva benissimo il concetto... Buon we! Ba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti sì, lo esprimeva benissimo! ed in effetti mi sento onorata dell'associazione con le mie maldestre metafore :-)

      grazie Ba
      Prish

      Elimina