lunedì 14 gennaio 2013

Memo


Per non perdere l’equilibrio devi guardare lontano, un punto fisso all’orizzonte.
Poi un passo dopo l’altro. Uno alla volta, senza guardare giù. E’ così che si arriva dall’altra parte.
I tuoi piedi e l’orizzonte. Il resto è un gioco di carte degli imprevisti-probabilità che compariranno ogni mattina sul piattino del tuo caffè. Senza che tu debba neppure tirare i dadi. Via.
 

9 commenti:

  1. I montanari sostengono che bisogna guardare esclusivamente dove si mettono i piedi e non avanti o in alto, in direzione della meta, perché ci si potrebbe scoraggiare. La tua versione è quella dell'equilibrista sul filo: mai guardare in basso, farsi attrarre dal vuoto.
    Piedi e orizzonte sono comunque i limiti del campo nel quale ci muoviamo, le uniche certezze. Speriamo nelle carte, di non finire già il lunedì in prigione senza neanche passare dal via...

    Un abbraccio.
    Pim

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I montanari hanno ragione, ma solo se si percorre un sentiero segnato, o se si sta in cordata dietro ad una buona guida: altrimenti senza un'occhiata alla vetta, ogni tanto, si rischia di non arrivarci mai ... Però è vero che ci si può scoraggiare. per questo è necessario il cioccolato, nello zaino di ogni montanaro che si rispetti!

      buona settimana caro Pim, con tanti passaggi dal Via e nessuno stop in prigione :-)

      Elimina
  2. ....e anche un filo d'erba in bocca, per la salivazione ;)
    Buon percorso, comunque.
    Ciao Prish...che la settimana ti sia lieve!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa mi mancava!
      Grazie e .. anche a te, Irene!

      Elimina
  3. Non so cos'è meglio, se l'orizonte o i piedi. Però, questo guardare questo filo sotto il cielo che diventa sempre un'altra cosa, un'altro orizzonte: sinceramente mi affascina e mi da la voglia di metterli questi piedi uno dietro l'altro, anche quando la vglia sembra sparita. E per il cioccolato, basta passare a casa mia: c'è anche l'acqua (o così mi ha augurato "qualcuno"!).
    Delizioso questo pensiero, delizioso.
    E che così sia tutto il tuo 2013!!!!!!
    PuntoG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che in quanto a vettovaglie siamo sempre ben combinate, io e te!! ... mi sei mancata ;-))

      Elimina
  4. ... e molto cioccolato nello zaino! :-)

    RispondiElimina
  5. ... e molto cioccolato nello zaino! :-)

    RispondiElimina