sabato 7 luglio 2012

Tribute

Non è nella disperazione che il coraggio dispiega al vento la sua criniera, checché ne dicano i detti popolari: è nell’esplodere del desiderio della felicità.

E non è nella culla della serenità, che la felicità mette radici e splende.  E’ la fiducia nel coraggio che la alimenta, facendola brillare ogni notte. 

Per questo la stella caduta aveva ragione, quando disse al leone parlante ‘Tu mi salverai con il coraggio ed io ti salverò con la felicità.’ 

5 commenti:

  1. Oh quanta verità in questo post cara Prish. E com'è facile crogiolarsi nella disperazione, come se fosse viatico di non so che cosa. Abbandonarsi, arrendersi alla felicità è il gesto più coraggioso che l'Uomo possa fare. Ma l'unico che ci permette di non tirare lo sciacquone sulla nostra vita.
    IMHO
    PuntoG
    Ah....buonanotte :)

    RispondiElimina
  2. Tirare lo sciacquone? al massimo, qualche volta, sui pensieri, ma sulla nostra vita no eh?!
    La felicità ispira, ben più della disperazione. Ma se non può affidarsi al coraggio vacilla....
    IMHO ;-)

    buona settimana, cara .G
    Prish

    RispondiElimina
  3. E' la felicità, non il dolore, a unire le persone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Son d'accordo più che mai.

      Prish

      Elimina
    2. Me la scrivo sullo specchio!!!!

      Elimina