lunedì 3 gennaio 2011

Propositi

"Gli uomini sono diversi, ci sono i buoni e i cattivi, ma per lo più non sono nè l'uno nè l'altro, come le rane che prendono la temperatura dall'ambiente circostante: se fa caldo, sono calde, se fa freddo, sono fredde. Bisogna fare in modo di riscaldare il clima del nostro governatorato, allora le persone diventeranno migliori." B.A.

12 commenti:

  1. l'importante è stare nel mezzo, non si sbaglia mai.....

    RispondiElimina
  2. ... ma non si fa neppure giusto ;-)

    RispondiElimina
  3. E' così. Non siamo né buoni né cattivi; o meglio, siamo buoni e cattivi al medesimo tempo, in noi coesistono entrambe queste caratteristiche. L'ambiente, le esperienze personali, estraggono da noi il meglio e il peggio.

    Ciao Prish, a presto.
    Pim

    RispondiElimina
  4. Buon Anno, Prishilla!

    Grazie per essere passata da me. Come ho scritto, non ho molto tempo da dedicarmi, in questo periodo.

    Però, ogni tanto, pubblico qualcosa qui: becomingele.blogspot.com.

    E confido in periodi migliori!

    Un abbraccio e a presto.

    Elena

    RispondiElimina
  5. Condivido.
    Io lo chiamo "effetto gregge".
    La maggior parte segue l'onda, ovunque vada.

    RispondiElimina
  6. Ciao Prish. Diversamente da quanto comunicato, il mio nuovo URL è:
    pim1.typepad.com

    A presto.
    Pim

    RispondiElimina
  7. Buongiorno Prishilla.
    Come dire che siamo un pò specchio degli altri. Ma credo valga anche per le donne.

    PuntoG

    RispondiElimina
  8. Ciao Elena, grazie per la tua "traccia": la seguirò volentieri sperando di continuare a leggerti! Molti cari auguri di buon anno
    Prish

    RispondiElimina
  9. Ciao Moreno, Ciao Punto G. Sì certo vale anche per le donne, non mi sembra che ci siano differenze di genere significative a questo proposito! e sì certo, l'effetto "onda", per questo è così importante che il mare intorno non sia in tempesta ;-).
    Auguri e un saluto, Prish

    RispondiElimina
  10. Aggiorno subito Pim, buon anno!

    RispondiElimina
  11. Ciao Irene, tanti tanti auguri anche a te! a presto, Prish

    RispondiElimina