lunedì 4 ottobre 2010

Novant'anni


Un’impeccabile messa in piega, un luminoso filo di perle, un marito dal portamento fiero, un centrotavola autunnale e festoso, due figli, nuora, genero, quattro nipoti con mogli e mariti, due piccole pronipotine. Molti abbracci, molti sorrisi e bicchieri tintinnanti. Intorno ai tuoi novant’anni c’è la famiglia che hai creato, i tuoi alberi da frutto e i tuoi fiori rigogliosi, c’è la tua casa con le finestre spalancate sul mondo e la tavola apparecchiata. Intorno ai tuoi novant’anni ci sei tu, dentro ai tuoi novant’anni ci siamo noi. Fieri, grati, felici. La senti, vero nonna, la felicità che hai messo dentro di noi? Avrei voluto incartarla, infiocchettarla e metterla in cima alla piccola montagna di regali, fra la torta e il cesto di frutta.
 

6 commenti:

  1. E allora tanti tanti auguri anche da parte nostra.
    E ancora scusa per le macchine sui muri....

    RispondiElimina
  2. cosa sono le macchine sui muri??

    RispondiElimina
  3. Volevo dire macchie; alle macchine non ci siamo mai arrivati, almeno credo....

    RispondiElimina
  4. Ahhhhh!
    allora direi che è così: i nonni costruiscono, i loro figli imbiancano, i loro nipoti macchiano e i pronipoti ... arriveranno alle macchine??!

    RispondiElimina

  5. Che bello arrivare a novant'anni, quando si conserva cura di se stessi, si ha intorno l'amore dei propri cari, e la vita è ancora una passione felice.
    Auguri alla tua nonna... e anche un po' a noi.

    Un abbraccio.
    Pim

    RispondiElimina
  6. Grazie Pim! hai proprio ragione.... auguri un po' anche a tutti noi.... :-)

    A presto

    Prish

    RispondiElimina