lunedì 23 aprile 2007

Guizzo's: chi ha paura di un telefilm?

- Un cappuccino, per favore. Tu cosa prendi? -


- Caffè macchiato. Caldo. Con un po’ di cacao. -


- Guarda qua che roba. Sui giornali non c’è più una notizia decente. Fanno solo propaganda. -


- Già finiremo come in Guizzo’s: chi si azzarda a dire le cose come stanno subito in manette.


L’hai visto ieri sera? -


- E chi se lo perde, in casa mia non si può fiatare quando c’è Guizzo’s. Non si guarda più nient’altro. -


- E’ successo un bel casino eh? Chi se lo aspettava. Quando sembrava tutto ormai scontato, quando tutti avremmo scommesso sul solito finale, ecco che si incasina di nuovo tutto. -


- Ma tu l’avevi capito che il tenente Alreadything stava indagando sul dipartimento di polizia?  -


- Io il dubbio l’ho avuto  quando c’è stata la scena dell’incontro con Tony Guizzo, il mafioso.


Bello vero quell’episodio? C’erano quei colori smorzati a Central Park e il tenente aveva quel modo di camminare strascinato che faceva venire malinconia solo a guardarlo.


- Sì ma a me ha fatto impazzire il mafioso, quando gli ha consegnato quella grossa busta rigonfia con un gesto così fiero che avresti detto che si aspettava di essere abbracciato.-


- L’avrei abbracciato io. Mi piace un sacco Tony Guizzo. E’ proprio il mio tipo. -


- Che scema. Molto meglio il frate, l’hai visto che bello quando sale sul taxi nero all’aeroporto di Londra travestito da investigatore in borghese?-


- Ma cos’hai capito? Non è veramente un frate. E’ un investigatore travestito da frate travestito da investigatore in borghese.-


- Eh? -


- Lascia perdere va. Comunque la scena più bella di ieri sera è stata quando il giocatore di basket ha incontrato di nuovo la bionda bellissima che aveva fotografato per sbaglio quando erano  New York. -


- Sì. C’era quella nebbiolina argentata sul Tamigi che poteva essere un’ora qualsiasi di un giorno qualsiasi di una stagione qualsiasi. Poteva essere un sogno. Hai visto? Si sono salutati come se si fossero dati appuntamento. Ma per me è stato un caso. Mica si erano mai parlati prima, no? -


- Sì infatti. E poi se no perché lui si sarebbe girato con quella faccia, come a dire datemi un pizzicotto, ditemi che non è un sogno. Va bè che in effetti lui a New York c’è stato un periodo che non si sapeva dove fosse. Dici che è implicato nelle indagini? -


- Ma quali indagini? Dai che è tardissimo. Mangia quella brioche. Ti pare che facciamo tardi in ufficio per star qui a parlare di un telefilm? -


 

14 commenti:

  1. Che bello! Un nuovo episodio (anzi, meta-episodio).

    E romanzo collettivo, lo portiamo pure lui in Splinder?

    RispondiElimina
  2. Volevo dire la stessa cosa. Guizzo's su Splinder!


    dragor

    RispondiElimina
  3. Guizzo's, il primo telefilm interpretato dai bloggers de... Il mondo!


    Sì sì, Tony Guizzo è proprio fiko!

    RispondiElimina
  4. su splinder o da un'altra parte. Rimettiamolo in piedi, sì. E questo dialogo qui, mi piace.

    RispondiElimina
  5. ti ho nominato per una catena.

    Perdonami

    RispondiElimina
  6. Ciao Prish, rieccomi in rete...

    Passerò a leggerti, ne vale sempre la pena.

    Un abbraccio

    Irene

    RispondiElimina
  7. Un sequel inaspettato, su un'altra rete, un altro canale. Prevedo sviluppi interessanti...

    Ciao Prish. E' sempre un piacere leggerti.


    Pim

    RispondiElimina
  8. Ciao Prì, come va su Splinder?

    RispondiElimina
  9. Ciao Piero, mi sto ambientando. E mi torna voglia di scrivere! Ho fatto un salto da te...


    Ciao Pim, ciao Irene sono contenta che siate passati di qui. A presto!

    RispondiElimina
  10. si può ancora partecipare al romanzo collettivo ?

    RispondiElimina
  11. Ciao Tomas, ti ho risposto da te.

    Buona domenica!

    RispondiElimina